Colazione Gluten free Sweet Vegetariano

Chi ha detto chia?

Non resisto… mi rendo conto di esagerare e di essere bizzarra ma se vedo una nuova spezia o un nuovo seme non resisto, devo comprarlo e provarlo…

Poi se mi piace diventa una fissa  per un bel po’, fino all’arrivo della prossima novità…

Ho la stessa ossessione per altre cose , tipo i piccoli quaderni, le penne simpatiche… ma fa parte di me ormai da piu di 30 anni e andrà avanti cosi… ognuno la sua , vero?

Qualche anno fa in un negozio bio in Germania mi sono trovata davanti a dei piccolissimi semi neri, lisci e lucidi…

Si trattava di semi di chia ma non avevo la minima idea di cosa fossero, ne di come dovevano essere preparati o che gusto avevano… di conseguenza… li ho comprati…

Una volta a casa ho fatto una piccola ricerca per scoprire che avevo appena comprato un “Super food”. Ora lasciami spiegarti cosa sono i famosi “super food”:

Si tratta di cibi particolarmente ricchi di nutrienti : vitamine, fibre, enzimi, minerali, fitonutrienti e antiossidanti, il che le rende particolarmente interessanti per la salute.

Si pensa che inserirli nella nostra alimentazione allontanerebbe il processo di invecchiamento e certe malattie. 

Come super frutta ci sarebbe il mirtillo, il kiwi, il melograno e vari tipi di bacche. Invece tra le super spezie troviamo la curcuma e la cannella.

I semi di chia e quelli di lino sono soltanto due esempi si super semi.

Tra le verdure considerate super food ci sono il cavolo e il cavolfiore, i cavoletti di Bruxelles, l’avocado e le patate dolci.

Anche l’olio d’oliva, la quinoa, il salmone e il cacao sono considerati super food.

Ora parliamo un po di questi semini neri.

La parola CHIA significa in azteco “forza” ed infatti nel Sud America sono millenni che questi semi fanno parte della dieta quotidiana per le loro tante virtù. 

Un alto contenuto di calcio e selenio, zinco, magnesio, ferro e potassio, vitamina C e acidi grassi tali omega3 e omega6. 

I semi di chia rappresentano anche una ricca fonte di proteine vegetali. 

Per quanto riguarda gli effetti positivi sulla salute, è risaputo che questi semini livellano gli zuccheri e il colesterolo nel sangue e regolano la pressione sanguigna.

Inoltre essendo ricchissimi di fibre assorbono una quantità d’acqua pari a 10-12 volte il loro peso, aquisendo una consistenza simile a quella della gelatina. Il che favorisce il normale transito e aiuta nella proliferazione della flora batterica intestinale.

Infine, per chi è a dieta bisogna ricordare che i semi di chia sono molto sazianti e nutrienti allo stesso tempo.

Insomma, avevo comprato semini molto interessanti … perciò le ho introdotti nella mia dieta e  quella del resto della mia famiglia…

Non passa una settimana infatti, senza che le mangiamo al meno quattro o cinque volte.

Anche perche non c’è bisogno di cercare ricette particolari, basta aggiungerne pochi grammi nello yogurt, sull’insalata, nelle polpette o nella macedonia… non avendo nessun aroma particolare ,non influiscono sul gusto della preparazione alla quale le aggiungi.

Oggi comunque condivido con te la preparazione a base di chia alla quale ricorro spesso per la mia colazione ma che puoi preparare anche come snack o dessert salutare: il budino di chia.

Si chiama budino soltanto per via della consistenza  ma la preparazione non implica nessuna cottura.

Hai bisogno di :

  • circa 250 millilitri di latte ( puoi usare il tipo di latte che preferisci : mandorle, riso o altro…)
  • una manciatina di  frutti tipo mirtilli, fragole, lamponi o la polpa di un mango…
  •  circa trenta grammi di semi di chia
  •  un cucchiaio o due di sciroppo d’agave ( puoi usare miele o un altro edulcorante, ricordati però di aggiustare la dose a seconda della dolcezza del frutto che utilizzi)

Il procedimento è semplice soltanto che va fatto qualche ora prima o idealmente la sera prima di andare a letto in modo da avere il budino pronto la mattina.

  • Versa il latte, il sciroppo d’agave e la frutta nel mixer  e frulla il tutto finche sarà omogeneo.
  • Sposta il mix dentro un contenitore chiudibile.
  • Aggiungi i semi di chia.
  • Mescola e lascia riposare per cinque minuti.
  • Mescola di nuovo, copri e metti in frigo per almeno 5 ore.

Passate le cinque ore il tuo budino di chia è pronto e potrai mangiarlo come tale o aggiungerci frutta fresca, frutta secca o altro… 

Prova a combinare frutta diversa, vedrai che bei colori vengono fuori… volendo puoi ad esempio alternare strati di budino ai mirtilli e budino ai lamponi…

Io Aggiungo spesso qualche cereale e qualche frutta fresca per una bella ciotola di colazione.

Trovo che iniziare la giornata con un cibo nutriente e colorato da una botta di energia a corpo e anima!

Mi raccomando quando ti viene una bella coppetta o una bella ciotolina fai una foto e mandamela, mi farebbe molto piacere!

Bon appétit!

Advertisements

Leave a Reply

%d bloggers like this: