bambini dessert Drink Food Gluten free vegetariano

Un sorso di… Nutella

Nutella si ma da bere! ricetta semplice per un drink delizioso con come ingrediente principale la famosa crema di nocciole.

Per festeggiare la giornata internazionale della Nutella che era il 5 di questo mese,

avevo deciso di proporre tre ricette a base di questa crema ormai onnipresente… le due prima ricette le ho preparate subito poi per vari impegni e casini vari non sono riuscita a preparare la terza ricetta in tempo, ma meglio tardi che mai… ci sono riuscita qualche giorno fa…

Crostate? crêpes farcite? gelati? tutte ricette viste e riviste… e dunque dopo la torta in tazza alla Nutella, e quella del rotolo farcito mi sono detta : ma perche non bere la crema anziché morderla? sarebbe un po più originale no? e cosi è nato il mio Sorso di Nutella.

Semplice da preparare e sicuramente scalda corpo e anima in questo periodo di freddo, pioggia e vento…

Poi l’idea mi sembrava troppo semplice per svilupparla, allora ho aggiunto un tocco speciale al mio drink, le perle di tapioca, che avevo comprato qualche mese fa senza idea precise sul come e dove usarle. Le hai già sentite nominare? sai di cosa si tratta?

La tapioca (o farina di manioca) non ti è nuova senz’altro, visto che la si trova anche nei supermercati e che ultimamente viene nominata spesso per il fatto che non contiene glutine. Si tratta di un amido ricavato dai tuberi di manioca, pianta tipica sia in Africa che in Sudamerica.
Particolarmente digeribile e molto nutriente, la si consiglia addirittura come pappa per neonati.

E come esiste sotto forma di polvere la si può trovare anche sotto forma di perle di misure diverse, io ho usato quelle piccole.

La tapioca è leggermente dolciastra, ma non avendo un gusto particolare non cambia quello degli alimenti ai quali viene unita, il che la rende adatta sia per le preparazioni dolci che quelle salate.

Hai bisogno di:

  • Due cucchiai di piccole perle di tapioca
  • Un cucchiaio e mezzo di Nutella ( o più per i super golosi)
  • 400 millilitri di latte (puoi usare anche un latte di mandorle, di soia o di avena)
  • 100 grammi di zucchero
  • 100 millilitri d’acqua

Per prima cosa prepariamo le perline:

  • Prepara lo sciroppo cuocendo lo zucchero in 100 millilitri d’acqua, versa dentro una ciotolina e metti da parte.
  • Dentro un pentolino scalda un po d’acqua, quando bolle aggiungi le perline e lascia cuocere per circa 10 minuti o finché le perline saranno diventate completamente trasparenti.
  • Scola le perline poi mettile nello sciroppo che hai preparato in precedenza, in questo modo mantengono la loro consistenza e assorbono parte della dolcezza del sciroppo.

Ora tocca al latte e alla Nutella:

  • Versa il latte dentro una pentolina e scaldalo un po
  • Aggiungi la Nutella e mescola finché non si sarà sciolta del tutto
  • Spegni il fornello

Ovviamente puoi usare qualsiasi prodotto simile alla Nutella, il principio è lo stesso.

A questo punto puoi comporre il tuo drink:

  • Prepara due contenitori, posso essere bicchieri o bottigliette, dipende da come vuoi presentare la merenda, io ho usato delle bottigliette di vetro di cui ho decorato il bordo con cioccolato e zuccherini…
  • Sgocciola le perline e dividile tra i due bicchieri o bottigliette
  • Versa il latte Nutelloso sopra, mescola un attimo , aggiungi una cannuccia e il tuo drink è pronto.

E se i tuoi bambini o ospiti sono golosi quanto i miei apprezzerebbero sia il gusto che la parte ludica di queste perline dalla consistenza gelatinosa che salgono lungo la cannuccia e si spargono in bocca, Leo e Lorenzo non smettevano di ridere mentre bevevano… e alla fine hanno pescato fino all’ultima perlina sul fondo 😉

p.s: Le perline stanno benissimo anche mescolate a una spremuta o altra bevanda, sono particolarmente popolari mescolate al tè, l’importante è cuocerle prima.

Bon appétit!

2 commenti

  1. Bella l’idea di bere la Nutella ed anche di ussre le perle di tapioca 😉
    Io non le ho ancora viste in giro, mi sa che devo impegnarmi di più, mi hai incuriosita 😉
    A presto
    Anna Luisa

  2. Io la compro in Germania quando vado su, se no la trovi online anche su amazon

Rispondi